domenica 22 febbraio 2015

Beauty isn't makeup#2- Il mio beauty da viaggio A/R - makeup

Foto di Annamaria P.
Buongiorno Amicah,  ecco il secondo post sul mio beauty da viaggio, e più precisamente su quel che ho portato con me per quanto riguarda il makeup. Ho esagerato stavolta, ma solo perchè dovevo far provare alcuni prodotti alla mia Cuggi.

Intanto al mio arrivo ho trovato una copia di Elle uk con un regalo favoloso: un sample del mascara Roller Lash di Benefit (cercala sul mio profilo Instagram, se avessi la tecnologia a mio favore te la posterei qui, ma non è possibile, sorry Amicah).
Altri doni sempre da Cuggi di cui ti parlerò non appena li avrò provati.

Il ritorno.
Foto di Annamaria P.

Ecco, qui sono stata non brava di più, perchè ho acquistato davvero solo due cosette essenziali. Credo che avrai capito che non amo particolarmente riempirmi di prodotti low cost: alcuni li trovo validi, ma troppi sono davvero inutili. Poi non mi piacciono i fake: intanto perchè dietro un prodotto di un certo livello c'è un lavoro non indifferente, l'acquisto della sua copia non farà altro che danneggiare il prodotto originale, facendogli perdere il giusto tributo che merita. Altra cosa sono le materie prime con le quali si produce un fake: pericolose per la nostra salute e per la nostra pelle. Preferisco non avere quel colore di ombretto o rossetto piuttosto che comprarne uno di scarsa qualità.

Dopo il mio smaronamento sui fake, ecco cosa ho acquistato:

Boots BB Cream Radiant Youth SPF30: la sto usando da una settimana e devo dire che non è male, l'ho acquistata principalmente perchè è bio e ha una protezione 30. La coprenza è quasi impercettibile, ma va bene così. Prezzo £4,49

Ciatè Love me Oil e Ciatè paint pots in pp021: olio per cuticole e smalto  - te ne parlo in questo post -  un affare a £3 a pezzo 

Makeup Revolution London  in Redemption Palette Essential day to night: non mi pronuncio, perchè ho usato solo due colori e no ho nemmeno fatto gli swatch, ma credo meriti. Prezzo £4 ( o £6 non ricordo bene)

Real Techniques miracle complexion sponge: questa la volevo da quando è uscita ma riandavo sempre l'acquisto. Non l'ho ancora usata  - e anche questo è significativo di quanto avessi bisogno della sua presenza - ma mi ispira particolamente. Prezzo £6 circa (si intiusce che lo scontrino di Superdrug non lo trovo più?)

Come ti accennavo nel post precedente, al ritorno il mio beauty è stato vivisezionato in aeroporto: ogni singolo pezzo è stato imbustato dagli addetti ai controlli e analizzato. Io ora voglio dire, ma cosa potevano contenere i miei trucchi? Ho passato 10 minuti di ansia, non per me, ma per i miei amati piccoli amori, toccati da persone estranee che non ne capivano il valore affettivo. Risultato? Ho potuto imbarcare come bagaglio a mano tutto quello che avevo scelto, con una perdita di tempo inutile e mia mamma che temeva per l'incolumità degli operatori sapendo cosa può accadere se qualcuno tocca il mio makeup :)))

Se ti interessa una recensione più approfondita dei prodotti in questo post o nel precendente, scrivimelo nei commenti, sarò felice di parlartene quanto prima.

Un bacio Amica e buona domenica!


2 commenti:

  1. anch'io detesto quando gente che non ne capisce il valore affettivo e materiale dei mie trucchi e viene a metterci mano... Prima i miei trucchi li avevo riposti in un ripiano basso, poi le mie cuginette (che alla fine erano piccole quindi ci stava che toccassero) hanno cominciato a toccare e qualche palette ne ha anche pagato le conseguenze (distruggendosi) e, allora ho deciso di metterle in alto. Risultato: ora mi tocca alzarmi/risedermi quando mi trucco, ma per lo meno i miei "piccoli" sono salvi :D

    RispondiElimina

Se sei passata da qui e hai letto il post, lascia un commento, mi farebbe davvero piacere :)